Discarica Tre Ponti - Benevento. La discarica di Tufara Valle al centro di un’inchiesta giudiziaria

Che tipo di rifiuti sono stati sversati nella discarica di Tre Ponti, a Tufara Valle di Montesarchio? Sono stati rispettati gli accordi presi nel protocollo di intesa? Il percolato è stato controllato, come prevede la legge? Interrogativi inquietanti, ai quali ha deciso di dare una risposta la procura della repubblica di Benevento che ha aperto ufficialmente un’inchiesta sull’invaso, chiuso proprio la settimana scorsa.

Come vuole la prassi, quando avvengono queste situazioni, la procura ha emesso anche degli avvisi di garanzia. In tutto sono cinque, tre indirizzati al commissariato di governo per l’emergenza rifiuti e due alla Fibe che è poi la società che ha gestito il conferimento di rifiuti ed il loro trattamento. Un atto dovuto, fanno sapere dalla procura, ma comunque l’inchiesta c’è e l’avviso di garanzia è stato notificato anche al prefetto Corrado Catenacci, commissario straordinario per l’emergenza rifiuti. L’invaso è ora anche sotto sequestro ma il provvedimento non inficia i lavori di bonifica che sono partiti già il giorno dopo la chiusura della discarica. Intanto le amministrazioni locali, la provincia di Benevento ed i comitati di Tufara Valle continuano a premere sulla regione Campania perché al più presto prendano il via i lavori di riqualificazione della cava dismessa.

Fonte: Retesei

mercoledì 27 settembre 2006. Letture: 4159.


Commenti

commenti

Forse ti possono interessare anche queste notizie