Discarica Tre Ponti - Discarica, ecco il progetto Cantrao

Arriva il progetto della discarica a Cantrao. Dopo gli ultimi vertici si è deciso che lo deve elaborare l’Amministrazione Provinciale. Un progetto che prevede la costruzione prima di tutto della via d’accesso e poi della stessa discarica. Lunedì mattina i tecnici della Provincia con l’ingegnere capo Angelo Fuschini hanno effettuato un nuovo sopralluogo a Cantrao, soffermandosi specie sui dati per realizzare la via d’accesso. Ieri mattina poi l’ufficio tecnico del Comune di Montesarchio ha inviato alla Provincia la ripartizione dei terreni interessati alla realizzazione della discarica.

Una ripartizione che tiene conto anche delle proprietà. «Andiamo avanti nella realizzazione dell’opera così come avevamo deciso dopo l’ultimo vertice al commissariato per lo smaltimento dei rifiuti. Dalla scorsa settimana non abbiamo avuto altri riscontri dal commissariato. Un silenzio che ci preoccupa» dice Antonio Izzo sindaco di Montesarchio, che aveva fatto il punto sulla situazione nel corso di un consiglio comunale aperto. Circa le difficoltà esistenti per la realizzazione della discarica a Cantrao come è noto le posizioni sono del tutto diverse. Da una parte il comune di Montesarchio, la Provincia e la deputazione locale, che avendo raggiunto un’ intesa su questa area con i rappresentanti del commissariato nel corso di un vertice in Prefettura, ritengono che si debba proseguire per concretizzare l’impianto di smaltimento dei rifiuti. Dall’altra parte i tecnici del commissariato che, pur avendo accettato l’intesa, non perdono occasione per porre in evidenza le difficoltà che caratterizzano la realizzazione di questa discarica.

Di fronte a questo braccio di ferro gli enti locali hanno puntato a concretizzare l’impianto per evitare che alla fine in assenza della discarica a Cantrao si possa ritornare a proporre la discarica a Tre Ponti. E contro un aventuale discarica a Tre Ponti continua la protesta dei cittadini che hanno organizzato delle iniziative di protesta. Ora stanno preparando una manifestazione a Roma, affinchè in modo definitivo, venga accantonato il progetto di Tre Ponti. In ogni caso entro il trenta luglio la Provincia dovrà indicare i siti per lo stoccaggio dei rifiuti. Frattanto rifiuti provenienti dal casertano continuano ad essere inviati al Cdr di Casalduni.

fonte: Il Mattino

mercoledì 13 luglio 2005. Letture: 2780.


Forse ti possono interessare anche queste notizie