Discarica Tre Ponti - Montesarchio. Consiglio di otto ore per vagliare la proposta del commissariato

Foto Montesarchio

Otto ore di consiglio comunale e nessuna delibera. E’ questo in estrema sintesi il resoconto della seduta straordinaria indetta dal sindaco Antonio Izzo dopo la proposta del commissariato di governo per l’emergenza rifiuti in Campania di allocare una discarica di quattrocentomila mila metri cubi in località Tre Ponti a Montesarchio.

Alla presenza di tutti i consiglieri comunali,del presidente della provincia di Benevento Carmine Nardone, dell’onorevole Barbieri e di una folta rappresentanza della cittadinanza, nell’aula consiliare del comune di Montesarchio si è dibattuto a lungo in un consiglio fiume nel quale non sono mancati momenti di tensione e di forti scambi verbali tra i presenti. Il primo cittadino ha aperto la seduta con un breve resoconto degli avvenimenti che hanno caratterizzato l’ultima settimana, partendo dal blocco della statale Appia sino ad arrivare a questa proposta fatta recapitare alla giunta di P.zza San Francesco.

Alla fine del consiglio è risultata completamente divisa la giunta, con l’opposizione che si è dichiarata compattamente contraria all’ubicazione della discarica in località Tre Ponti e con la maggioranza che invece si è riservata di votare la proposta solo dopo la riunione che si terrà oggi nella prefettura di Benevento tra il sindaco Izzo e gli emissari di Corrado Catenacci. Solo alle tre del mattino e dopo vari intervanti di diversi rappresentanti dei comitati cittadini si è giunti alla decisione di dare una delibera di indirizzo al primo cittadino Izzo che nella riunione odierna cercherà di capire meglio la situazione e analizzare tutti i dettagli della proposta avanzata dal commissariato. Intanto in quel di Montesarchio intanto continua l’arresa per sapere quando e come questa intricata vicenda legata ai rifiuti si concluderà.

fonte: Retesei

giovedì 11 agosto 2005. Letture: 2565.


Forse ti possono interessare anche queste notizie