Discarica Tre Ponti - Montesarchio. I tecnici dicono no all’ipotesi di riapertura di Tre Ponti

Foto Montesarchio

“Allo stato dei fatti non sussistono le necessarie condizioni per la riapertura della discarica ed il conferimento in sicurezza dei rifiuti”. I tecnici che hanno effettuato il sopralluogo a Montesarchio (Benevento) bocciano l’ipotesi di riapertura della discarica.
Il parere negativo è in calce al verbale del sopralluogo effettuato nel sito di Tre Ponti ed è sottoscritto dai geologi, geometri e ingegneri del Consorzio Napoli 3, dell’Agenzia per la protezione ambientale, cioè l’Arpac e dell’Asl Benevento 1.
Unico a non concordare è il tecnico in rappresentanza del commissariato di governo per il quale “per quanto di competenza e sulla scorta di quanto visionato l’eventuale riapertura della discarica, in sicurezza e nel rispetto della vigente normativa, non rappresenta fonte di rischio per la salute pubblica”. Per i tecnici “l’unica porzione della discarica potenzialmente utilizzabile per eventuali ulteriori conferimento potrebbe essere la parte sommitale dell’invaso la cui superficie, da valutazioni empiriche, risulta pari a circa 5000 mq” ma anche questa operazione richiederebbe una serie di interventi molto complessi.

Fonte: Ottopagine.it

giovedì 31 gennaio 2008. Letture: 2342.


Commenti

  1. Antonio da MONTESARCHIO ha detto:

    via da Montesarchio!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    lasciateci in pace!!!!!
    lotteremo fino alla fine perchè siamo CAUDINI!!!

  2. Oscar ha detto:

    Napoli e provincia sono da sempre il cancro delle zone interne e periferiche della Campania.

    Istituire una nuova regione rimane l’unica ragionevole possibilità per l’Irpinia, il Sannio e il Cilento di dare speranza al proprio territorio e alle loro popolazioni. La politica locale è tacitamente complice dello sfacelo perchè nessun esponente di partito ha mai seriamente sposato questo unico e solo obiettivo percorribile. Le zone interne sono ormai solo il salvadanaio, la pattumiera e il salvaguai partenopeo! La gente è esausta. Non ne può più dell’arroganza di Napoli e dei suoi “politici”.

    VIA DA NAPOLI SUBITO!

    Firma e fai firmare la petizione online per istituire una regione separata dalle Province di Napoli, Caserta e parte di quella di Salerno.

    Solo così abbiamo modo di farci ascoltare.
    Anche questo sito, con un link permanente, ci dia una mano per dare visibilità alla petizione in corso su:

    http://www.petizioni.info/modules.php?name=News&file=article&sid=22

Commenti

commenti

Forse ti possono interessare anche queste notizie