Discarica Tre Ponti - Montesarchio. Le condizioni di sicurezza per la riapertura di Tre Ponti non ci sono

Foto Montesarchio

Dal verbale di sopralluogo effettuato in data 27 gennaio 2008 dai tecnici convocati dal Commissario De Gennaro al fine di acquisire i competenti pareri preliminari all’apertura della discarica di TRE PONTI è emerso con palmare ed inconfutabile chiarezza, che “non sussistono le necessarie condizioni per la riapertura della discarica ed il conferimento in sicurezza dei rifiuti”.
I tecnici presenti, facenti capo all’A.S.L. di Benevento, all’ARPAC di Benevento, al Consorzio NA3, alla struttura Commissariale per l’emergenza rifiuti, hanno unanimamente rilevato che un eventuale conferimento di rifiuti comporterebbe la liberazione dei rifiuti già abbancati e degli inquinanti in essi contenuti, sovrapproduzione di percolato non governabile, attesa la non perfetta tenuta impermeabile del telo sul fondo dell’invaso e la destabilizzazione di una discarica già interessata da importanti e pericolosi movimenti franosi, il tutto con “turbativa dell’assetto ambientale della zona” e con “problematiche di ordine igienico sanitario con effetti sulla salute pubblica”. Dalle conclusioni unanimi sopra riportate si è discostato – con coraggio (sic !) – il tecnico rappresentante del Commissariato di Governo, unico soggetto che non conosce il Territorio, né le problematiche pregresse della discarica. E’ chiaro, però, a questo punto che la discarica di TRE PONTI non può essere riaperta.
Al Commissario De Gennaro, che ha ripetutamente dichiarato, anche in incontri ufficiali, che avrebbe riaperto la discarica solo se i rilievi tecnici avessero dimostrato che non ci sarebbe stato nessun pericolo per la salute pubblica, la cui tutela rappresenta per lui “priorità assoluta” chiediamo la ufficiale presa d’atto delle verifiche tecniche e decisioni coerenti con quanto dichiarato circa l’impossibilità di riapertura della discarica. Siamo certi che da un rappresentante del Governo della serietà e determinazione del Commissario De Gennaro non ci si possa aspettare altro che l’unica decisione coerente con quanto ha sempre dichiarato: “la discarica di TRE PONTI non può essere riaperta”.

Fonte: Retesei

martedì 29 gennaio 2008. Letture: 2333.


Commenti

  1. cittadino ha detto:

    spero ci sia un verbale ufficiale di tali rilievi?

  2. zzz ha detto:

    ma vallecaudina.net è l’organo non ufficiale di diffusione di retesei.com?

    ci sono gli stessi articoli che vengono copiati interamente… mah, davvero un bel portale!

  3. SdO ha detto:

    si vede che ne capisci molto di informazione,ansa,etc etc
    Mi sembra ovvio che vallecaduina.net sia collegato con retesei.com per quanto riguarda gli articoli nostrani,che senso ha scrivere articoli differenti che parlano della stessa cosa?
    I portali a cui tu ti riferisci,hanno delle redazioni giornalistiche interne (gente pagata profumatamente per realizzare servizi),non credo che Vallecaudina.net si possa permettere questo,anche perchè,come già detto dal webmaster del sito,qui non si guadagna nada,se ci fossere persone interessate a farlo (gratuitamente ovviamente) si potrebbe creare una rete di informazione personalizzata..servono persone di buon senso che mettano a disposizione il loro tempo per fare informazione.

    SdO

Commenti

commenti

Forse ti possono interessare anche queste notizie