Discarica Tre Ponti - Montesarchio. Nuovi blocchi contro la discarica

Foto Montesarchio

Il comune di Montesarchio, in provincia di Benevento, isolato a causa dei nuovi blocchi stradali allestiti nel corso della notte dai manifestanti per dire no alla riapertura della discarica ‘Tre Ponti’. La piazza principale, crocevia per diverse località limitrofe alla città, è stata bloccata da camion e pullman di traverso dai cittadini.
La strada statale Appia, che collega Benevento con Caserta e Napoli, è bloccata da ieri pomeriggio dai manifestanti all’altezza della località “Sferracavallo”, a un centinaio di metri dall’area della discarica presidiata dalle forze dell’ordine.
Nel frattempo, nella mattinata di domani è previsto l’arrivo a Benevento del prefetto Gianni De Gennaro che incontrerà il presidente della Provincia di Benevento, Carmine Nardone. E sempre domani (ore 8.30) è confermata la marcia di protesta delle popolazioni e dei sindaci della Valle Caudina (che comprende comuni della provincia di Benevento e di quella di Avellino) contro la riapertura della discarica di “Tre Ponti”.

Fonte: Retesei

venerdì 25 gennaio 2008. Letture: 2384.


Commenti

  1. thecas ha detto:

    tutti uniti contro la riapertura della discarica!
    Facciamo tt il possbile e teniamo i denti stretti!

  2. RM ha detto:

    Ho un brutto ed inquietante sospetto, in queste ultime settimane abbiamo assistito durante l’emergenza rifiuti, di una campagna di informazione di deviazione.

    Cioe’ il Papa inbavagliato,
    (non smette comunque mai di parlare e ha sempre a disposizione i media per qualsiasi cosa che dice).

    Ieri ha diffuso notizie di come nei media ci sono troppa violenza e pubblicita’.

    Su tutti i giornali e su tutte le maggiori reti di informazioni.

    Anche io pensavo che ci fosse un limite al Ipocrisia, ma evendentamente per il numero uno della publicita no!

    Il Papa e’ stato uno pedina “partecipante”, utillizato dalla destra e centro destra per imboscare quello che doveva accadere, per poi farsi faccia bella in piazza San Pietro (vedetemi io sono qui col Papa, per cui sono una persona perbene, e sto dalla parte di dio).

    Abbiamo assistito al arresto domiciliare della moglie di Mastella, come un attacco dalla magistratura.

    Ma i magistrati possono andare a sfavore dei politici e possono andarci a favore nella veste che fanno sembrare che vanno contro, attenzione!

    Capito! Che fanno sembrare che vanno contro!

    Bella mossa, in una partita a scacchi, il quale ha tutti noi e il nostro futuro come bottino di vincita.

    Ma se fate una riflessione molto attento di quello che e’ accaduto, a me fa pensare che non si vuole risolvere il problema di spazzatura in Campania e per contiuare il flusso di denaro a chi ha il potere (quello occulto).

    Altro che orologeria!

    Il potere del quale e stato capace di fermare un governo attraverso una esposizione mediatica di sabbia negli occhi, e fumo e specchi.

    La partita sara’ parziamente vinta se gli elletori ci cascono e non vedono quello che c’e’ sotto.

    Ma solo parzialmente, perche il problema di fondo rimane sempre, e in questo gioco, i partecipanti non mancano mai, si gioca sempre.

    Nel contemopo la pedina Montesarchio e stata avicinata dalla pedina rifiuti, la partita non sembra per niente finita.

  3. Sampei ha detto:

    RM, è il lato oscuro della forza che agisce subdolamente. La repubblica cadrà e sarà fondato l’impero!

  4. RM ha detto:

    Secondo te, quale “Sampei” sono curioso.

  5. JF ha detto:

    anche se hanno stracciato le regole e i patti fatti, dobbiamo ricordare a tutte queste persone che chi comanda davvero è il popolo. io invito tutti gli abitanti della Valle Caudina a venire alla marcia di domani, Rotondi, Cervinara, Paolisi, Airola ecc, oggi è la discarica ma domani potrebbe essere altro…e sono capaci in nome dell’emergenza di rompere patti e leggi, chissà cosa saranno in grado di fare un domani!

  6. solanus ha detto:

    “Tutto inutile è come lottare contro il vento..”

Commenti

commenti

Forse ti possono interessare anche queste notizie