Discarica Tre Ponti - San Martino VC. Rischio inquinamento per il torrente Lacciano causato dal percolato della discarica di Tre Ponti

Foto San Martino Valle Caudina

La discarica di Tre Ponti, a Tufara Valle di Montesarchio, ha smesso di funzionare lo scorso 21 settembre ma i possibili danni ambientali che potrebbe arrecare al territorio, sembra non siano terminati.

A preoccupare è il cosiddetto percolato che fuoriesce dall’invaso e che potrebbe provocare seri danni al terreno e soprattutto alle falde acquifere. Per fugare ogni dubbio, il sindaco di San Martino Valle Caudina, Pasquale Ricci,ha presentato un esposto all’Arpac e per conoscenza alla procura della repubblica di Avellino. Ricci è preoccupato che il percolato possa infiltrarsi nella acque del torrente Lacciano che costeggia Tre Ponti, poi continua la sua corsa nel territorio del comune di San Martino Valle Caudina, lambendo terreni coltivati ad ortaggi e diverse abitazione e poi si immette nel più grande torrente Serretelle che attraverso l’intero piccolo centro caudino.

La fuoriuscita del percolato dalla discarica è stata certificata da una nota del commissariato di governo datata 25 settembre, quindi, le preoccupazioni di Ricci sembrano essere davvero fondate. Per questo motivo il primo cittadino chiede l’intervento dell’Arpac che dovrebbe provvedere, immediatamente, ad analizzare le acque del torrente Lacciano ed i terreni limitrofi, per scongiurare pericoli per l’igiene e la saluta pubblica. Ricci mette a disposizione della struttura gli uomini del comando di polizia municipale.

Fonte: Retesei

giovedì 19 ottobre 2006. Letture: 2856.


Commenti

commenti

Forse ti possono interessare anche queste notizie