Economia - Cervinara. Slitta la convocazione del consiglio comunale sul piano commerciale

Foto Cervinara

CERVINARA – Slitta ancora di una settimana la convocazione del consiglio comunale a Cervinara per discutere del piano commerciale. Nel corso dell’ultima riunione dei capigruppo, infatti, non si è trovata l’intesa sulla data per la discussione dell’importante provvedimento. E ci si è aggiornati nella prossima conferenza di mercoledì prossimo.
Sulla vicenda, ovviamente, c’è molta attesa. In ballo infatti la discussione su uno dei punti cruciali dello sviluppo cervinarese. Da un lato, con l’approvazione del piano commerciale, i commercianti potranno accedere ai contributi comunitari per le loro imprese. Dall’altro, ovviamente, ancora a tenere banco è la vicenda-Lidl. Il colosso tedesco della grande distribuzione ha infatti preventivato l’apertura di un centro commerciale nella struttura dell’ex tabacchificio, nei pressi del cimitero comunale. Ma ha dovuto – e dovrà – fare i conti con le vibranti proteste che si sono sollevate soprattutto negli ambienti degli esercenti, timorosi di chiudere a causa dell’impari lotta che si ritroverebbero a sostenere. Ma la “Lidl” può contare anche sull’appoggio incondizionato dei consiglieri di minoranza della lista “Verità e Rinnovamento” di Sergio Clemente, sui vertici dell’Adiconsum-Cisl intervenuti sull’argomento e su una buona fetta di consumatori, attratti dalle prospettive di risparmio. La battaglia che si preannuncia è aspra. g.l.
Fonte: Ottopagine

venerdì 11 novembre 2005. Letture: 2716.


Forse ti possono interessare anche queste notizie