Musica - AIROLA. CONCORSO NAZIONALE “CITTA’ DI AIROLA”, TEATRO GREMITO PER I PIANISTI. ECCO I VINCITORI

Foto Airola

E’ iniziata nel migliore dei modi la quarta edizione del Concorso Nazionale di Esecuzione Musicale “Città di Airola”: in un Teatro Comunale gremito sia nella sessione mattutina sia in quella pomeridiana e serale, lunedì si sono esibiti centinaia di giovani e giovanissimi nelle diverse categorie della sezione “Pianoforte”.
Con le prime esibizioni sono arrivati anche i primi verdetti. Nella categoria “Prime Note” arriva un tris di vincitori premiati con 100/100: ai due settenni Vincenzo Melisi (“Fiesta” di Gillok il pezzo eseguito) e Luca Piscitelli (“Boogie” di Martin), si affianca il piccolissimo Armando Vitale, appena 5 anni, in concorso con “La stangata” di Joplin.
Nella categoria “Junior” ha sbalordito nuovamente Giulia Falzarano (in gara con la non facile “Sonatina nello stile classico n° 1” di Pozzoli), che a soli sei anni conquista un nuovo riconoscimento (voto 100/100), dopo il primo premio assoluto al III Festival Artistico Internazionale “I colori dell’arte”di Bari riportato un anno fa. Grande soddisfazione anche per Libera Nuzzo, che ha sbaragliato la concorrenza nella categoria A, ottenendo 100/100 con l’esecuzione del “Valzer in La minore” di Chopin. E’ il salernitano Francesco Serra il trionfatore della categoria B: il pianista, 10 anni, ha convinto la Commissione grazie a un’impeccabile interpretazione di “Grillo Notturno” di Nino Rota.
Grandi emozioni ha suscitato il ritorno in Concorso della pianista Luciana Canonico (un anno fa ospite d’onore alla serata finale): eseguendo il “Preludio op. 12 n° 7” di Prokofiev  e due “Preludi”di Chopin, la tredicenne artista, orgoglio della musica sannita, alunna del “Nicola Sala” e già insignita del prestigioso premio “San Michele” della Polizia di Stato, ha ottenuto unanimi consensi da pubblico e giurati, conquistando la vetta della categoria D con 100/100. Va al beneventano Luigi Borzillo, già primo premio assoluto in numerosi Concorsi nazionali, il primo premio della categoria E, grazie alla sua magistrale esecuzione  del “Prelude in G minor Op 23” di Rachmaninoff.
La salernitana Lidia Fittipaldi, 16 anni, allieva del noto M° Lucia Morabito, ha superato una agguerrita pattuglia di dotati pianisti nella categoria F, ottenendo il massimo dei voti suonando “Studio Op. 25 n°7 e Op. 10 n°5” di Chopin.
Altra giovane promessa sannita, il 13enne Antonio Di Marco (in concorso con “La Fantasia Improvviso op. 66” di Chopin) ha incantato i presenti, guadagnandosi il massimo riconoscimento della categoria H.
Nella categoria I, la prova migliore è risultata quella di Michele Massa, allievo del M° Adriana Mannara: 98/100 per la sua esecuzione dei “Preludi n° 4 e 5 Op. 23” di  Rachmaninoff e della “Ballata Op. 23 n° 1” di Chopin.
Elevati livelli di preparazione e tecnica pianistica per i due vincitori delle categorie L e M: rispettivamente Pier Carmine Garzillo, allievo del M° Francesco Nicolosi, che ha deliziato commissione e pubblico con il “Gran Concerto Solo” di Liszt, e Angelo Barletta, allievo del M° Lino Costagliola, che ha eseguito magistralmente la “Sonata in Si Minore” sempre di Liszt.
Molto soddisfatta la Commissione, composta dalla concertista internazionale Susanna Pescetti e dalle docenti di prestigiosi Conservatori Tina Babuscio, Carmen Cirillo (“Nicola Sala” di Benevento), Emma Petrillo (“G. Martucci” di Salerno) e  Giusy Ambrifi (“San Pietro a Majella” di Napoli). “Abbiamo verificato un crescente livello qualitativo dei partecipanti, grazie all’applicazione e allo studio continui” – ha dichiarato il M° Anna Izzo, direttore artistico della manifestazine.
Oggi appuntamento con la seconda giornata del Concorso, che vedrà protagoniste le centinaia di studenti di orchestre, band ed esemble delle Scuole Medie ad Indirizzo Musicale.

martedì 29 maggio 2012. Letture: 1278.


Commenti

commenti

Forse ti possono interessare anche queste notizie