Politica - Airola. Consorzio per i servizi comunali

Foto Airola

ENZO SALEGNA. Sono passati quasi sotto silenzio i recenti lavori del Consiglio comunale, convocati per discutere del Centro Servizi Territoriale per l’e-government. In buona sostanza la proposta portata in aula, che ha registrato l’adesione compatta del gruppo di maggioranza e del Rinascimento e il voto contrario dei Popolari per la Margherita e di Forza Italia, riguardava il ritiro della proposta di adesione alla società consortile Asmenet Campania, a fronte della partecipazione alla costituzione di un consorzio voluto dall’Amministrazione provinciale, avente le stesse finalità, con la corrispettiva approvazione dello schema del protocollo d’intesa.

«L’argomento è passato ingiustamente sotto silenzio – ha dichiarato il sindaco Biagio Supino – pur essendo, almeno a mio avviso, di estrema rilevanza ed attualità. Infatti, con l’approvazione del punto all’ordine del giorno abbiamo gettato le basi per il buon funzionamento dei servizi comunali per gli anni a venire. A tal proposito, sarebbe stata auspicabile l’unanimità sulla proposta ma, a quanto pare, qualche forza politica dell’opposizione ha preferito non esprimersi e quindi non assumersi alcuna responsabilità, votando contro senza premurarsi di motivare la propria decisione con argomentazioni chiare». Supino ha annunciato che continuerà ad Airola l’attività dello sportello decentrato del catasto, che fornisce al pubblico il servizio di consultazione dei dati contenuti nell’archivio dell’Agenzia del Territorio. «A fronte della preannunciata sospensione e probabile chiusura definitiva dello sportello decentrato del catasto – ha spiegato Supino – perchè non più compatibile con la programmazione economica ed organizzativa dell’Agenzia, l’amministrazione comunale, che già aveva messo a disposizione locali, supporti informatici e linea telematica, al fine di garantire il miglior servizio possibile, ha tempestivamente chiesto la sua riconversione, secondo le modalità di cui al D.P.R. 305/91, assumendo a proprio carico anche la gestione operativa dello sportello.

In pratica sarà un vero e proprio sportello autogestito da parte di personale del comune, appositamente formato e lì distaccato nei giorni di apertura al pubblico». Sullo sportello, che continuerà a funzionare nei locali di corso Caudino il martedì e giovedì, Supino ha infine precisato: «Con tale iniziativa, definita dalla Giunta con propria deliberazione, non solo si assicura la prosecuzione in loco di un importante servizio al quale accedono comodamente i cittadini di Airola e dei comuni limitrofi ma, altresì, si candida validamente la nostra città per le future scelte in materia di decentramento sul territorio dei servizi già dello Stato».

fonte: Il Mattino

mercoledì 2 novembre 2005. Letture: 1945.


Forse ti possono interessare anche queste notizie