Politica - Airola. Supino e Moscato si contenderanno la carica di sindaco

Foto Airola

Domani, sabato 29 aprile alle ore 12,00, scade il termine ultimo per presentare le liste nei comuni chiamati all’elezione diretta del sindaco e al rinnovo dei consigli comunali nell’appuntamento elettorale fissato per domenica 28 maggio.

Sono ore di grande fermento nelle comunità piccole e grandi chiamate a questo fondamentale appuntamento. Oltre alla città di Benevento, nel Sannio, uno dei comuni più importanti interessato alle elezioni è Airola. Il centro caudino è reduce da cinque anni di amministrazione di centro sinistra, guidata dall’avvocato Biagio Supino della Margherita. Lo stesso Supino è stato riproposto da tutti i partiti dell’alleanza, ossia, popolari uduer, sdi, democratici di sinistra e margherita. Ma proprio dal fiorellino, ossia, il suo partito, il sindaco uscente , ha avuto i maggiori grattacapi. Una frangia della Margherita, guidata dall’ex primo cittadino, Pasquale Lombardi, non era affatto d’accordo nel riproporre Supino,. Ed il veto è rimasto tanto che questa parte del fiorellino, insieme a diversi movimenti civici, e ai tre partiti del centro destra, hanno dato vita ad una lista alternativa al centro sinistra. A capeggiare questa compagine sarà Pasquale Moscato, fratello dell’indimenticato generale Giovannino Moscato., che è stato anche egli sindaco di Airola nei primi anni ottanta. La sfida, quindi, sarà tra Supino e Moscato. Sino all’ultimo momento si poteva profilare la presentazione di tre liste ma poi, proprio l’accordo, che si è raggiunto sul nome di Pasquale Moscato, ha acquietato tutti gli altri concorrenti alla carica di primo cittadino,

Oltre a Pasquale Lombardi, era stata proposta la candidatura anche all’ingegnere Vincenzo Falzarano e al senatore Mino Izzo dii Forza Italia. Per forza di cose, quindi, è stata necessaria una sintesi ed un nome di garanzia e così tutti si sono ritrovati sull’indicazione di Moscato. Ora le due liste sono al lavoro per la scelta dei candidati consiglieri. Al di là dei partiti, infatti, e al di là dei candidati a sindaco, proprio i singoli aspiranti consiglieri possono fare la differenza e determinare la vittoria di una lista sull’altra. Probabilmente si lavorerà per buona parte della notte, per arrivare preparati all’appuntamento di domani mattina e poi sarà campagna elettorale. Airola conta più di ottomila abitanti ed ha quasi seimila votanti e da domani comincerà la caccia al consenso che sarà chiesto casa per casa.

Fonte: Retesei

venerdì 28 aprile 2006. Letture: 2226.


Commenti

commenti

Forse ti possono interessare anche queste notizie