Politica - Cervinara. Il sindaco Cioffi riaffida le deleghe ai suoi assessori

Foto Cervinara

Il sindaco di Cervinara, l’avvocato Franco Cioffi conferma le deleghe a tutti i suoi sette assessori. E’ terminata così come era stato previsto, ossia, senza alcuna cambiamento la verifica che il primo cittadino ha inteso fare nel suo organigramma.

Il due luglio scorso, senza revocare i suoi sei assessori, quattro della Margherita, due DS ed un popolaei Udeur che è anche vice sindaco, il primo cittadino aveva congelato le deleghe. Motivo, una sorta di verifica sull’attuazione del programma, presentato agli elettori cervinaresi nell’aprile del 2005. Ma sullo sfondo, senza mai emergere all’esterno, c’era anche qualche problema di rapporti tra lo stesso avvocato Cioffi e qualche suo assessore. Il congelamento è durato per tutta l’estate, senza che nessuna forza politica della maggioranza chiedesse spiegazioni al sindaco o tentasse di accelerare la verifica. Poi, finalmente, secondo l’avvocato Cioffi i tempi sono stati maturi per riaffidare i compiti ai suoi assessori e le deleghe sono state distribuite di nuovo.
L’avvocato Cioffi ci ha dichiarato che l’attuazione del programma prosegue così come era previsto ed ora i suoi sette assessori tornano tutti al lavoro, con compiti specifici. Si tratta di Tangredi, Mainolfi, Carmine Cioffi e Porreca della Margherita, Esposito e Picca dei DS e Perrota dei popolari Udeur. Entro la fine del mese ci sarà anche un consiglio comunale, convocato per i riequilibri del bilancio ma sicuramente il dato politico di questa vicenda sarà discusso da maggioranza ed opposizione.

Fonte: Retesei

sabato 23 settembre 2006. Letture: 1958.


Commenti

commenti

Forse ti possono interessare anche queste notizie