Politica - ELEZIONI. Aumenta la pattuglia irpina eletta alla camera ed al senato

Questa tanta vituperata legge elettorale sembra aver favorito in modo consistente i candidati alla camera e al senato della provincia di Avellino. La pattuglia irpina a Montecitorio e a palazzo Madama, potrebbe essere numerosa, come mai lo è stata nella sua storia.

Cerchiamo di far il punto, avvertendo che per alcuni partiti, i seggi non sono stati ancora assegnati e forse bisognerà attendere sino a sabato. Sono quattro gli esponenti della Margherita che tornano a Roma: Ciriaco De Mita e Gerardo Bianco alla Camera, mentre Nicola Mancino e Antonio Maccanico, sono stati eletti al Senato.

Per i DS è stato eletto a Montecitorio il segretario provinciale del partito Raffaele Aurisicchio. Sempre alla Camera ritorna Gianfranco Rotondi, per la Dc, portando con sé anche Franco De Luca. Al Senato, invece, dovrebbe arrivare Francesco Pionati dell’Udc, sempre che Marco Follino non opti per un’altra regione, ma l’accordo c’era e dovrebbe essere rispettato.

Alla Camera ha vinto il centro sinistra ed i popolari Udeur sono stati i migliori sconfitti. Così pur non avendo raggiunto il 2 per cento necessario, hanno diritto a nove seggi. Uno di questi è stato assegnato a Pasquale Giuditta che si prepara a raggiungere Montecitorio. Stessa meta anche Giulia Cosenza di Alleanza Nazionale, unica donna della pattuglia irpina che sbarca a Roma. In stand by restano Gianluca Festa dei Verdi per la pace e Vito Nicola Cicchetti dei Comunisti italiani. Entro sabato conosceranno il loro destino, legato alle scelte dei leader dei rispettivi partiti.

Ora ci si augura che nonostante gli schieramenti ed i partiti, una pattuglia così consistente faccia squadra in parlamento ed operi per il bene della nostra provincia.

Fonte: Retesei

martedì 11 aprile 2006. Letture: 1842.


Commenti

commenti

Forse ti possono interessare anche queste notizie