Politica - Partenio. Parte la trattativa per il rinnovo di presidente e giunta

Entro la prima decade del mese di novembre dovrebbero essere eletti i nuovi organi esecutivi della comunità montana del Partenio. Il mandato del presidente Palerio Abate e della sua giunta è scaduto dallo scorso mese di gennaio ma l’assemblea non è stata ancora convocata perché tutti i 21 comuni dovevano adeguare la propria quota di rappresentanti ai tagli decisi con la legge finanziari che riduce i componenti nell’assemblea generale.

Non è stato affatto semplice adeguarsi al nuovo corso e qualche comune ha rischiato di essere commissariato. Ma ora il presidente Abate può procedere alla convocazione dell’assemblea generale. Ma anche in questo caso prima di arrivare in consiglio bisognerà trovare un accordo tra i partiti del centro sinistra per eleggere contestualmente presidente e giunta. Palerio Abate sembra destinato a succedere a se stesso a meno che il nuovo partito democratico, largamente maggioritario, nel consiglio montano non intenda fare una scelta diversa.
La spina nel fianco dell’attuale presidente potrebbe essere rappresentato dall’Udeur. L’onorevole Pasquale Giuditta, uomo forte del partito, infatti, non ha lesinato critiche al governo Abate soprattutto per quel che riguarda la gestione degli incendi boschivi durante l’estate. I numeri che ha il campanile nell’assemblea generale non lo mettono nelle condizioni di poter aspirare alla presidenza dell’ente.
Ma per rompere le uova nel paniere ad Abate, gli udierrini potrebbero, in sede di trattativa politica, chiedere una discontinuità e puntare su un altro soggetto per il partito democratico. Ma per fare questo Giuditta ha bisogno che qualcuno nel PD gli regga il gioco e gli faccia da sponda. Al momento, non sembrano esserci esponenti del partito disposti a questa sorta di killeraggio. I rapporti di Abate con gli stati maggiori della nuova forza politica sono consolidati E si rafforzano anche quelli con l’area diessina grazie alla buona intesa tra lui ed il sindaco del suo paese, Pasquale Ricci. A questo punto, però, dovrebbe prendere il via la trattativa politica ed evitare che l’alleanza di centro sinistra perda pezzi per strada.

Fonte: Retesei

martedì 23 ottobre 2007. Letture: 1858.


Commenti

commenti

Forse ti possono interessare anche queste notizie