Politica - Roccabascerana. Venerdì al via gli incontri nel centrosinistra, scatta la campagna elettorale

ROCCABASCERANA – Fra due giorni cominceranno ufficialmente gli incontri interni al centrosinistra. Nella sede della Margherita infatti si riuniranno i delegati dei quattro partiti della coalizione presenti a Roccabascerana: oltre al “fiorellino”, vi prenderanno parte anche i Democratici di sinistra, l’Udeur e lo Sdi. Un incontro che sancisce l’avvio della stagione del dialogo al fine di trovare una sintesi ideale in vista delle elezioni amministrative del prossimo anno.
L’obiettivo dichiarato da più parti, ovviamente, è quello di arrivare alla costituzione di una lista unitaria che racchiuda tutti e quattro i partiti. Ma tra il dire e il fare c’è il consueto mare. Sull’incontro in programma venerdì sera interviene ora il coordinatore cittadino della Margherita Alessandro Fantasia. Che dice: “Con questo primo appuntamento – esordisce – inizieremo a porre le basi per un dialogo basato su regole condivise. Ci auguriamo che si vada avanti fino al raggiungimento di una buona intesa sulla leadership e sulla composizione della lista da sottoporre al giudizio degli elettori”.
Insomma, si cominceranno a scoprire le carte, valutando ambizioni, disponibilità e condivisibilità delle proposte. “Mi auguro che le cose vadano per il meglio – fa sapere il coordinatore della Margherita –, ed anche se non c’è il 100% di sicurezza tutti finora in maniera singola ci siamo espressi a favore della realizzazione di un’alleanza di centrosinistra”. E proprio sul “niet” ad una ipotesi di lista civica, il coordinatore diellino spiega: “E’ nostra ferma intenzione dare vita ad una lista di partiti riconducibile al centrosinistra. E’ ora che a Roccabascerana torni la politica, anche per ottenere la collaborazione da parte dei nostri rappresentanti provinciali e regionali”. Adesso si comincia a fare sul serio, anche se lo stesso responsabile cittadino della Margherita non nasconde le proprie perplessità, pur dimostrandosi ottimista: “Le premesse per arrivare alla firma di un buon accordo ci sono tutte, ed in fase di discussione verranno valutate tutte le posizione. Qualche spina sicuramente uscirà fuori, ma speriamo di superarle. Sta di fatto che non ci saranno preclusioni verso nessuno e tutti i partiti partiranno alla pari. Ma chi vuole il bene del paese deve anche essere pronto a fare un passo indietro”.
Giovanbattista Lanzilli
Fonte: Ottopagine

giovedì 15 dicembre 2005. Letture: 1761.


Forse ti possono interessare anche queste notizie