Politica - Rotondi. Landi: “Ben venga il dialogo con gli altri circoli della Margherita, ma adesso è il momento di fare passi concreti”.

Foto Rotondi

ROTONDI – La politica a Rotondi non va mai in vacanza. E a tenere banco sono soprattutto i movimenti interni alla Margherita. Il partito centrista è in forte ascesa sul territorio, come dimostrano i ben quattro circoli presenti nel centro della Valle Caudina. Tra i quali però ancora non c’è una forte e soprattutto unica unità di intenti e di vedute.
Come dimostra il fatto che uno dei quattro, l’Aldo Moro, è presente in giunta ccon un proprio assessore, Mimmo Landi, mentre gli altri tre no. A rilanciare però la stagione del dialogo è stato proprio dalle colonne di questo giornale il consigliere di minoranza Antonio Russo, il quale aveva riavvisato l’utilità di un “confronto” tra tutti e quattro i rappresentanti dei circoli.
“E’ un’intervista che ho accolto certamente con favore – dice oggi ad “Ottopagine” Pasquale Landi, coordinatore dei circoli rotondesi e portavoce dell’Aldo Moro – e che reputo una risposta alla mia disponibilità. Una volta venuto a conoscenza dell’inaugurazione di due nuovi circoli qui a Rotondi oltre ai due già presenti, c’è stata subito la mia apertura verso di essi. E quindi in quell’intervista di Russo leggo una risposta positiva al dialogo”.
Insomma, qualcosa si muove. O meglio, potrebbe muoversi. “In qualità di coordinatore dei circoli – riprende Landi – il mio compito dovrebbe essere per l’appunto quello di “coordinare” l’attività dei circoli. Per questo spero che a quelle parole corrispondano anche i fatti, dal momento che ad oggi ancora non ci sono stati. Prendo atto con soddisfazione, ripeto, che a Rotondi siano sorti altri circoli della Margherita, ma mi aspettavo che quantomeno me lo comunicassero”.
Nessuna vena polemica, precisa il portavoce del circolo “A. Moro”, ma anche una puntualizzazione dello stato dei fatti. “Ai nuovi arrivati auguro buon lavoro, anch-e perché il mio interesse è che sul territorio si radichi la Margherita. Sono molto contento della nascita di questi nuovi circoli e spero che anche il prossimo anno ne arrivino altri. Quando vi è partecipazione politica – è la disamina di Landi – e la domanda avviene attraverso la Margherita, la cosa non può che inorgoglirmi. E fa capire che Rotondi è un paese che vuole e che deve fare politica per crescere”.
Giovanbattista Lanzilli
Fonte: Ottopagine

lunedì 2 gennaio 2006. Letture: 1853.


Forse ti possono interessare anche queste notizie