Politica - San Martino V.C. Francesca: “Serve una ventata di rinnovamento in consiglio comunale”

Gli incontri tra i quattro partiti di centrosinistra entrano in una fase decisiva. Quasi concluse le discussioni sul programma, adesso si entra nella fase “calda” su regole, candidature e via dicendo.

E a gettare un po’ di pepe nell’agone politico di centrosinistra è il consigliere Udeur Enzo Francesca, unico rappresentante del partito in consiglio comunale a San Martino Valle Caudina. Che dice: “Nel nostro paese – esordisce – si avverte la necessità di un rinnovamento. Non parlo di un cambiamento totale, ma quasi. Da questo punto di vista l’Udeur è convinto che servano nuovi volti per amministrare il paese”.

Una proposta per cominciare a discutere di questioni “pesanti”, come appunto le candidature: “Si è parlato di programma e noi abbiamo dato il nostro contributo – spiega Francesca – e i partiti hanno avanzato alcune regole come la non immissione in lista dei tecnici”. Sul ruolo che avrà il partito, il consigliere caudino non ha dubbi: “Come avviene in tutta la provincia, l’Udeur farà da cuscinetto tra i due partiti più forti della coalizione, la Margherita ed i Democratici di sinistra, per una coalizione che speriamo possa portare a termine il proprio mandato e proporre qualcosa di buono per il paese”.

Anche perché l’Udeur è un partito in crescita, come ha testimoniato il risultato delle primarie del mese scorso: “Abbiamo riscontrato un ottimo risultato – riprende il consigliere – portando a casa un ragguardevole 21% di preferenze per Mastella. Un obiettivo reso possibile grazie anche al lavoro di alcuni amici che stanno cominciando a lavorare per il partito in attesa di un’organizzazione completa sul territorio e l’elezione del segretario e degli organi dirigenziali”. Un’0attività cui si somma quella svolta da Francesca in questi anni in qualità di delegato alla legge 219 sulla ricostruzione post-sisma: “Stiamo portando a termine la graduatoria definitiva che sarà pubblicata agli inizi di dicembre. Da questo punto di vista, si è impegnata anche la segretaria e l’ufficio tecnico per chiudere la faccenda”. Insomma, l’Udeur sul territorio è vivo e intende far sentire la propria voce: “Crediamo di poter dare – conclude Francesca – un contributo importante al centrosinistra di San Martino”.
g.l.
Fonte: Ottopagine

lunedì 14 novembre 2005. Letture: 1745.


Forse ti possono interessare anche queste notizie