Politica - San Martino V.C. L’opposizione presenta il “libro bianco” e accusa il centrosinistra: “Cinque anni di fallimenti”.

SAN MARTINO V.C. – L’appuntamento domenicale organizzato dalla lista di opposizione “Uniti per San Martino” è riuscita pienamente nel suo intento: che era quello di sollevare la qualità del dibattito politico, aprire nuovi scenari in vista delle elezioni amministrative del prossimo anno e ribadire ancora una volta, ed in maniera decisa, che questi cinque anni di centrosinistra sono stati “fallimentari”.
Davanti ad una platea trasversale, il coordinatore cittadino di Forza Italia Carmine Parrella ha introdotto i lavori. La parola è stata poi presa dal consigliere Sergio D’Alessio, il quale in una dura requisitoria ha evidenziato quelle che – a suo dire – sono le innumerevoli e ripetute mancanze di cui la coalizione di centrosinistra si è resa protagonista.
Al di là dell’appartenenza politica e senza considerare alcuno schieramento politico, restano alcuni fatti portati all’attenzione della cittadinanza e che nessuno addetto ai lavori si è preso la briga di smentire. L’elenco è lungo: dal mancato pagamento ricevuto dalla cooperativa che fino a qualche tempo fa gestiva il servizio di parcheggio sul “Mafariello” alle adesioni per lo sportello unico delle imprese che nel comune caudino non si è mai visto, comportando solamente una serie di sprechi perpetrati a danno dalle casse comunali. Ma la lista portata all’attenzione da D’Alessio comprendeva anche la disastrosa situazione delle casse comunali (con un passivo che si aggira sui 600mila euro) o del balletto di responsabilità – condito con una buona dose di menefreghismo – in merito alla vicenda-antenna. Tutte “magagne” raccolte nel libro bianco presentato per l’occasione. Se D’Alessio si è soffermato maggiormente sull’aspetto “amministrativo” della consiliatura di centrosinistra, il coordinatore provinciale di Forza Italia – oltre che capogruppo della lista “Uniti per San Martino” – Tonino De Mizio ha illustrato quelle che potranno essere le prospettive politiche a medio e lungo termine. Facendo già un avviso: “In qualità di coordinatore di Forza Italia – ha annunciato – non presenterò una mia candidatura alle prossime elezioni comunali di San Martino”. Una scelta motivata da un altro importante annuncio fatto dallo stesso De Mizio: e cioè che il gruppo di cui è portavoce spingerà per la costituzione di una lista civica, senza alcuna guida politica di riferimento, ma che “sia in grado di raccogliere le migliori forze – anche della società civile – del paese”. Insomma, di carne al fuoco ce n’è molta. E la campagna elettorale può dirsi già abbondantemente avviata.
Giovanbattista Lanzilli
Fonte: Ottopagine

lunedì 19 dicembre 2005. Letture: 2194.


Forse ti possono interessare anche queste notizie