Politica - Valle Caudina. Continuano le riunioni per apportare delle modifiche al piano territoriale regionale

Foto Valle Caudina

Procede a ritmo sostenuto l’azione dei comuni caudini per elaborare della variazioni al piano territoriale regionale. La scommessa è quella di disegnare uno sviluppo unico per comuni che sono tutti attaccati ma geograficamente sono divisi in due province, quella di Avellino e quella di Benvenuto.

Dopo la prima tappa di Cervinara, domani sera presso la sede della Comunità Montana del Partenio a Pietrastornina, si entrerà nel vivo della discussione. Elaborate le proposte in comune, ogni consiglio comunale dovrà provvedere ad approvarle e poi si presenteranno agli atti alle rispettive province che a loro volta le presenteranno alla regione.
Tre le direttrici comuni che dovranno perseguire i paesi della Valle Caudina per captare i fondi Por, 2007-2013. Il completamento dell’asse attrezzato Paolisi– Pianodardine, il raddoppio ed il potenziamento della tratta ferroviaria Benevento-Napoli, via Valle Caudina e l’autostrada Caserta- Benevento. Non sarà facile spuntarla perché altri territori della Campania puntano ad ottenere dei finanziamenti per direttrici divers , giocando sulla divisione in due province della Valle.

Ma questa volta proprio con questa azione comune degli amministratori davvero c’è la possibilità di avere ragione sulle ataviche divisioni che si sono sempre registrate tra i centri caudini. La scommessa è davvero importante per il futuro di questa terra, che è sempre rimasta ai margini dello sviluppo rispetto ad altre zone della Campania e gli amministratori devono mettercela tutta per non fallire.

Fonte: Retesei

martedì 14 febbraio 2006. Letture: 1874.


Forse ti possono interessare anche queste notizie