Società - Airola. Biagio Izzo e Samuele Ciambriello testimonial di un progetto contro la dispersione scolastica a favore dei minori detenuti

Foto Airola

La dispersione scolastica nel meridione raggiunge cifre drammatiche. Sono tantissimi i ragazzi che non portano a termine neanche le scuole dell’obbligo e questo provoca una ricaduta sociale davvero allarmante. Ed ancora più allarmante è il dato che riguarda i ragazzi che sono reclusi negli istituti di pena minorile.

Qui la scuola può rappresentare un’ancora di salvezza essenziale per evitare che i ragazzi, una volta fuori, possano tornare ad essere attratti dalle sirene della criminalità organizzata. Deve essere salutato con piacere, quindi, il progetto contro la dispersione scolastica messo in piedi presso l’istituto minorile di Airola, organizzato da tre enti formatori. Oltre ad insistere contro la dispersione scolastica, il progetto mira a fare incontrare i ragazzi con testimonial di eccezione che siano in grado di indicare una strada diversa da quella della strada e della criminalità. Gli incontri sono stati aperti da Biagio Izzo, il simpatico attore napoletano molto popolare anche tra quei giovani. Ed suo spettacolo hanno preso parte tra gli altri, Sandro Forlani, direttore del centro di giustizia minorile di Napoli e Samuele Cimabriello, nella vesti di presidente dell’associazione la Mansarda.

Fonte: Retesei

venerdì 16 dicembre 2005. Letture: 3261.


Forse ti possono interessare anche queste notizie