Sport - Calcio. US Trescine Cervinara – Real San Felice 0-2. Sconfitta e ultimo posto in classifica

Foto Cervinara

CERVINARA – Il Trescine Cervinara subisce la prima sconfitta casalinga della sua storia contro un non irresistibile Real San Felice. Il risultato di 0-2 fa sì che la squadra del presidente Cioffi si trovi all’ultimo posto in classifica, in coabitazione con Irpinia Team e Avella.

Mister Falzarano, squalificato assieme al capitano Iuliano, schiera un insolito 3-5-2, schema diverso da quello di giovedì sera nell’amichevole col Rotondi Soccer (4-4-2 e vittoria per 6-1). In difesa, oltre a Brevetti e Pasquale Girardi, viene schierato Indro Criscuoli a completare il reparto. I padroni di casa, già da inizio partita, sembrano abbastanza disorientati, dato che non avevano chiari in mente i compiti da svolgere nel campo. Nonostante ciò, il Trescine è padrone del campo e sfiora il vantaggio prima con De Bellis e successivamente con Antonio Criscuoli, ma entrambe le conclusioni vanno di poco a lato.

Al 23° gli ospiti si portano in vantaggio: lancio a scavalcare la difesa da parte di Romano, I. Criscuoli non ci arriva e Manno si trova solo davanti ad Iglio, realizzando lo 0-1 con un pallonetto. Lo svantaggio innervosisce i caudini, che non riescono a rendersi pericolosi. Nel secondo tempo fanno il loro ingresso in campo Esca, esordio stagionale, e Marra, reduce da un infortunio. La musica purtroppo non cambia, anche se il San Felice rischia l’autogol con Barone, che colpisce con un colpo di testa la traversa della sua porta. A metà ripresa gli ospiti raddoppiano con Gentilucci, che in contropiede si libera di Iglio e in solitudine deposita il pallone in rete. La gara, dopo un lampo di Marra che potrebbe accorciare su calcio di punizione, non ha più niente da dire e l’arbitro Ciano di Ercolano chiude le ostilità.

La classifica dice che il Trescine è ultimo in classifica senza ancora aver vinto una gara. A detta del presidente Angelantonio Cioffi, l’esonero di Falzarano è incombente, tanto che circolano già i nomi dei probabili sostituti. Si parla di Antonio Pitaniello, Vincenzo De Santis, Pasquale Cioffi o il clamoroso ritorno di Ciccio Monetti (stavolta da allenatore), ma non è da escludere una situazione stile Tonnellotto, presidente della Triestina, con Cioffi unico responsabile dell’area tecnica.CERVINARA – Il Trescine Cervinara subisce la prima sconfitta casalinga della sua storia contro un non irresistibile Real San Felice. Il risultato di 0-2 fa sì che la squadra del presidente Cioffi si trovi all’ultimo posto in classifica, in coabitazione con Irpinia Team e Avella.

Mister Falzarano, squalificato assieme al capitano Iuliano, schiera un insolito 3-5-2, schema diverso da quello di giovedì sera nell’amichevole col Rotondi Soccer (4-4-2 e vittoria per 6-1). In difesa, oltre a Brevetti e Pasquale Girardi, viene schierato Indro Criscuoli a completare il reparto. I padroni di casa, già da inizio partita, sembrano abbastanza disorientati, dato che non avevano chiari in mente i compiti da svolgere nel campo. Nonostante ciò, il Trescine è padrone del campo e sfiora il vantaggio prima con De Bellis e successivamente con Antonio Criscuoli, ma entrambe le conclusioni vanno di poco a lato.

Al 23° gli ospiti si portano in vantaggio: lancio a scavalcare la difesa da parte di Romano, I. Criscuoli non ci arriva e Manno si trova solo davanti ad Iglio, realizzando lo 0-1 con un pallonetto. Lo svantaggio innervosisce i caudini, che non riescono a rendersi pericolosi. Nel secondo tempo fanno il loro ingresso in campo Esca, esordio stagionale, e Marra, reduce da un infortunio. La musica purtroppo non cambia, anche se il San Felice rischia l’autogol con Barone, che colpisce con un colpo di testa la traversa della sua porta. A metà ripresa gli ospiti raddoppiano con Gentilucci, che in contropiede si libera di Iglio e in solitudine deposita il pallone in rete. La gara, dopo un lampo di Marra che potrebbe accorciare su calcio di punizione, non ha più niente da dire e l’arbitro Ciano di Ercolano chiude le ostilità.

La classifica dice che il Trescine è ultimo in classifica senza ancora aver vinto una gara. A detta del presidente Angelantonio Cioffi, l’esonero di Falzarano è incombente, tanto che circolano già i nomi dei probabili sostituti. Si parla di Antonio Pitaniello, Vincenzo De Santis, Pasquale Cioffi o il clamoroso ritorno di Ciccio Monetti (stavolta da allenatore), ma non è da escludere una situazione stile Tonnellotto, presidente della Triestina, con Cioffi unico responsabile dell’area tecnica.

RETI: 23° pt Manno, 24°st Gentilucci
TRESCINE CERVINARA: Iglio, G. Girardi, I. Criscuoli (1°st Esca), P. Girardi I, Brevetti, Monetti, Marro, O. Perrotta, De Bellis, A. Criscuoli (25°st Valente), Ricci (1°st Marra). A disp.: Gentile, Testa, Mazzariello. All.: Cioffi (Falzarano squalificato)
REAL SAN FELICE: D’Amore, Car. Tolino, Iannone, Esposito (27°st Aversa), Masiello, Barone, Manno (38°st Troisi), Romano, Guerriero, Gentilucci (25°st Cerrato), Chr. Tolino. A disp.: Faggiano, Galdieri. All.: D’Amore
AMMONITI: Marro, Brevetti, Valente (TC), Iannone, Masiello (RSF)
NOTE: pomeriggio gelido, spettatori 50 circa.

lunedì 21 novembre 2005. Letture: 2513.


Commenti

  1. Ciccio ha detto:

    Amici del Trescine, non demoralizzatevi!
    La salvezza è a portata di mano, ma sono certo che vi istallerete in una posizione tranquilla già nelle prossime settimane.
    Forza Trescine Cervinara!!!

Commenti

commenti

Forse ti possono interessare anche queste notizie