Sport - Potito Starace vince il “Trofeo Regione Piemonte”

Una buona notizia per il tennis azzurro arriva da Potito Starace. Il 27enne di Cervinara, infatti, ha vinto il “Trofeo Regione Piemonte”, torneo challenger con un montepremi di 85mila euro di montepremi che si è svolto a Torino. Starace, numero due del seeding, ha battuto in finale l’argentino Maximo Gonzalez, prima testa di serie del torneo. Per l’azzurro di Coppa Davis è il primo titolo del 2009. Molto equilibrato il primo set in cui Potito l’ha spuntata solo al tie break. Nel secondo è venuta fuori la maggior classe di Starace che, senza correre rischi, ha chiuso sul 6/3. Per l’azzurro un ottimo risultato contro un avversario, l’argentino, che sta attraversando un buon momento di forma: Gonzalez, attualmente numero 62 del ranking Atp (Potito è 80, ma grazie al successo a Torino scalerà diverse posizioni in classifica), quest’anno vanta il terzo turno al Roland Garros, dove ha sconfitto tra gli altri Andreas Seppi.

Fonte Officina del Tennis

lunedì 6 luglio 2009. Letture: 2074.


Commenti

  1. Giuseppe ha detto:

    Solo questi trofei è buono a vincere.
    Gli manca solo quello “sagra pasta e fagioli con le cozze”.

  2. Antonio ha detto:

    Tu caro frustrato della vita cosa sei buono a fare ? Taci e cerca di apprezzare chi è riuscito ad emergere.
    Forza Potito.

  3. Giuseppe ha detto:

    Non ho detto che non sia un buon tennista.
    Infatti per me lo è.
    La classifica ATP, in tal senso, parla per lui.
    Ed è proprio perchè penso che sia un buon tennista, che dispiace vederlo ridotto a gareggiare in tornei di discutibile valore.
    Egli è chiaro esempio di ciò che poteva essere e che, per poca voglia e minore volontà, non è stato, non è e non sarà (salvo ravvedimenti dell’ultimora che a me non farebbero altro che piacere).
    Ma non cè da meravigliarsi di tutto ciò se i primi ad accontentarsi di tali “imponenti” risultati sono proprio i suoi tifosi.
    Credete voi dunque di fare il suo bene inneggiandolo sempre e comunque senza se e senza facendolo sentire re e imperatore nel suo piccolo “feudo caudino”?.

    Per la sua carriera tennistica valgo cento volte di più io che voi.
    Forse dicendogli che non ha “stoffa” verrà il giorno buono in cui si accorgerà di averne, e allora deciderà di vincere, finalmente, qualche torneo il cui valore non è messo in dubbio.

Commenti

commenti

Forse ti possono interessare anche queste notizie